Multisala Cinese Abbandonato

Multisala Cinese Disintegrato

Tipologia: Cinema abbandonato
Causa dell'abbandono: Fallimento
Data esplorazione: 04/2018
Condizioni: Pessime
Stato Attuale: Abbandonato
Valutazione Personale (1/10): 6

In questa esplorazioni vi porto all’interno di un cinema multisala cinese. Il famoso Magic Movie Park.

Storia

Nel progetto originale questo enorme bazar cinese doveva diventare il secondo più vasto d’Europa. L’intera struttura avrebbe potuto ospitare fino 3500 spettatori nelle 15 sale cinema e 200 commercianti, nel piano interrato. La sua storia ha dell’incredibile, si parla di mafia, miliardari cinesi condannati alla pena di morte in patrie e fuggiti in Italia e molte società che orbitavano attorno a questo cinema avviate e subito dopo fallite. Con un preludio così la storia ovviamente non può avere lieto fine. Il multisala venne costruito tra il 2001 e il 2005. Nel 2005 viene comprato da un imprenditore cinese il quale non presenterà mai le richieste autorizzazione al comune. Nel 2006 il comune notifica alla proprietà una serie di ordinanze contro l’abusivismo e stacca la corrente al complesso, ponendo fine alla sua vita e lasciando 21000 mq di abbandonano.

La mia esplorazione

In questa esplorazione sono con mio fratello e l’amico ZhUrbex. Arrivato sul posto mi trovo davanti una enorme e fatiscente struttura squadrata circondata da spazzatura. La maggior parte proviene dall’interno del cinema, ma in molti casi è lasciata da passanti e automobilisti. Tra i cumuli di spazzatura trovo di tutto: DVD, capi di abbigliamento, pezzi di auto e persino divani. Mi lascio alle spalle quello schifo ed entro nella hall. È tutto distrutto e ricoperto da murales, alcuni anche molto belli. Il pavimento è appiccicoso, e ricoperto di cartoncini di popcorn vuoti. La struttura è enorme è mi regala della gran belle fotografie. Mi sposto dalla parte opposta dove un tempo c’era l’area ristoranti. Anche qui tutto distrutto.

Vado al piano superiore dove ci sono le sale cinematografiche. Probabilmente la parte più bella dell’intero complesso. La sala più bella è sicuramente quella che è stata vittima di un incendio, con la giusta luce è veramente suggestiva, anche se la sua visita richiede l’uso delle mascherine per via dell’intenso odore di plastica bruciata che c’è all’interno. Completo l’esplorazione di tutte le sale e vado al piano interrato, dove c’è il bazar cinese. Questa è la parte ridotta peggio, non c’è nulla che mi aiuti ad immaginare il luogo prima dell’abbandono, solo cumuli di spazzatura e macerie. Cerco un po’ e riesco a trovare anche le sale proiezioni, ma purtroppo nessuno dei quindici proiettori è integro e fotografabile. Faccio una rapida visita al tetto e scendo concludendo l’esplorazione.

Questo multisala cinese, ormai ha ben poco da offrire, se si viene da lontano sicuramente non vale la pena farsi tanta strada solo per vederlo. Se lo si inserisce in un itinerario però consiglio sicuramente una visitina anche qui. Il voto è appena sufficiente, ma solamente grazie a fascino delle sale cinematografiche.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.

Hotel Terme di lusso Abbandonato

Hotel Terme di Lusso

Tipologia: Hotel Abbandonato
Causa dell'abbandono: Fallimento
Data esplorazione: 02/2018
Condizioni: Ottime
Stato Attuale: Abbandonato
Valutazione Personale (1/10): 8

In questa esplorazione vi porto all’interno di un Hotel Terme di lusso abbandonato in un nota località termale del nord Italia.

Storia

Questo enorme hotel a 5 stelle si trova in una nota località termale italiana. Aperto negli anni Novanta ha potuto godere dei tempi d’oro dell’era termale, quando miglia di tedeschi ogni anno grazie alle esenzioni statali per le cure termali affollavano questo hotel e tutti gli altri della zona. L’hotel è inserito in un parco di circa 20000 mq all’interno del quale trovavano posto le piscine con acqua calda a 35 gradi. Dopo anni di crisi e gestioni errate l’hotel chiuse definitivamente i battenti nel 2014.

La mia esplorazione

Questa esplorazione parte male, piove a dirotto. Insieme ai miei compagni di avventura attendo in macchina davanti all’imponente hotel che smetta un po’ di piovere. Purtroppo non smette, quindi decido di entrare ugualmente. Entro dall’area piscine, area ancora ben tenuta e per nulla vandalizzata, pare impossibile che nessuno voglia salvare questi giganti. Dalla zona piscine mi sposto verso l’interno dell’hotel e trovo i resti di una palestra. Continuo per il corridoio passo oltre alla sala pompe e trovo la sala da pranzo con al centro un pianoforte a coda che sembra nuovo. Mi formo a fare tante fotografie.

Vado al primo piano dove ci sono le suite e la sala colazione. Nelle stanze ci sono segni di bivacco ed è evidente che in quelle stanze viva qualcuno, probabilmente parecchie persone. In ogni stanza trovo barattoli di cibo boccioni d’acqua per lavarsi e vestiti stesi. Non mi soffermo molto dentro le stanze, ho la costante paura che l’inquilino torni da un momento all’altro. Suggestionato da quanto visto al primo piano, passo il resto dell’esplorazione a sentirmi osservato e ho la sensazione di non essere solo. Completato il piano delle suite vado al secondo piano dove iniziano le stanze normali. Faccio un giro e qualche foto.

Non visito tutti i piano alla fine una volta viste le suite e un piano di camere normali il resto dell’hotel è tutto uguale, quindi vado direttamente all’ultimo piano dove sapevo esserci una terrazza panoramica. Faccio qualche foto e scendo. Non mi sento molto al sicuro qui dentro, richiamo i miei compagni ed insieme usciamo dall’edificio.

Questo hotel terme di lusso abbandonato merita una visita, non posso quindi che dare un voto alto all’esplorazione.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.

Navi Mercantili Abbandonate

Mercantili Abbandonati

Tipologia: Mezzi di trasporto abbandonati
Causa dell'abbandono: Morte ultimo proprietario
Data esplorazione: 12/2017
Condizioni: Buone
Stato Attuale: Abbandonato
Valutazione Personale (1/10): 9

In questa esplorazione vi porto all’interno di due mercantili abbandonati in un porto italiano.

Storia

I mercantili abbandonati in questione in realtà sono tre, ma solo due sono accessibili facilmente. Le navi battono bandiera maltese anche se in realtà sono russe. I nomi sono Orenburg Gazprom, V-Nicolaev e Vomvgaz. Si tratta di tre navi fluviale della lunghezza di circa 110 metri adibite al trasporto di ghiaia.

Le navi sono state poste sotto sequestro nel 2006 e pare che l’equipaggio sia stato costretto a vivere per mesi dentro alle navi prima che gli fosse concesso di scendere per tornare in madre patria. La causa del sequestro pare essere stato un problema giudiziaria dell’armatore. La navi poi non sono mai state riscattate e da allora giacciono abbandonato in questo porto.

La mia esplorazione

Sono molto emozionato per questa esplorazione, non ho mai visto una nave dall’interno e non vedo l’ora. Complice la bassa marea riesco facilmente ad arrivare allo scafo della nave, faccio un po’ di difficoltà in più a salire, ma alla fine arrivo sul ponte. Mi perdo a esplorare tutte le cabine e la zona mensa/svago, trovo giornali, fumetti, riviste e documenti vari tutti i lingua russa. I segni della permanenza dell’equipaggio sulla nave sono evidenti e sembra anche che siano andati via di corsa lasciando tutto li. Arrivo finalmente alla sala controllo, qui faccio foto a qualsiasi cosa sono felice come un bambino in un negozio di caramelle.

Dietro alla sala comandi c’è la cabina del capitano, qui oltre a carte nautiche varie trovo anche una vecchissima macchina da scrivere. Mi manca una sola cosa da vedere, la sala motori, quindi scendo le scale e la trovo, la stanza è enorme come i due motori. Potrei restare ore su quella nave, ma ormai si sta facendo buoi e inizia a fare freddo, è ora di scendere e tornare a casa.

I mercantili meritano assolutamente un visita, non solo per visitare la nave in se, ma anche per la quantità di oggetti che si trovano al suo interno. Non posso quindi che dare un voto ottimo a queste esplorazione.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.

Jo Lido

Jo Lido

Tipologia: Parco giochi abbandonato
Causa dell'abbandono: Fallimento
Data esplorazione: 12/2017
Condizioni: Pessime
Stato Attuale: Abbandonato
Valutazione Personale (1/10): 5

Oggi vi porto dentro il parco Jo Lido, un parco acquatico oggi abbandonato ma molto frequentata all’inizio degli anni Novanta.

Storia

I lavori di costruzione del parco iniziano nel marzo del 1990. Fu costruito in tempi record, infatti a giugno dello stesso anno è stato inaugurato e poi aperto la settimana successiva. Jo Lido era l’acqua park più all’avanguardia in Europa, con 55000 mq di verde ed altri 50000 mq adibiti a parcheggio. A disposizione una piscina ad onde artificiali e sei scivoli oltre a numerosi servizi di ristoro.

Nel 1993 a soli tre anni dall’apertura il parco aveva già parecchi problemi finanziari, che portarono la proprietà a vendere. Nel 1994 il parco riaprì con la nuova gestione, ma con i vecchi problemi. Il parco chiuse definitivamente nel 1996.

La mia esplorazione

In questa esplorazione sono con mio fratello e con un amico. Arrivo sul posto, non sembra essere un parco acquatico, anzi non si direbbe nemmeno che ci fosse qualcosa qui, la natura si è quasi ripresa ciò che era suo. Passo qualche baracca in legno completamente distrutta e arrivo finalmente ad una piscina, faccio qualche foto e vado avanti. Non è facile avanzare per via dei rovi, non ne ho mai visti cosi grandi, ma grazie al cavalletto fotografico riesco comunque a passare quasi ovunque. Passo qualche altra baracca, probabilmente i baretti o ristoranti che erano sparsi per il parco.

Intravedo la cosa che mi interessa di più, la piscina con le onde artificiali. Mi avevano parlato dei suoi camini fatti come quelli delle navi e ci tenevo a fotografarli. Faccio veramente fatica ad immaginare come fosse questo posto prima dell’abbandono, è rimasto troppo poco e probabilmente non ho abbastanza fantasia. Mi lascio alle spalle la piscina e finisco il giro.

Il Jo Lido oggi ha ben poco da dire purtroppo restano solo macerie e acqua putrida. La parte più interessante è l’ex piscina con le onde finte. Per me quindi l’esplorazione non raggiunge la sufficienza.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.

Colonia Ca Roman Abbandonata

Colonia Ca Roman

Tipologia: Colonia abbandonata
Causa dell'abbandono: Spostamento in altra sede
Data esplorazione: 07/2017
Condizioni: Pessime
Stato Attuale: Abbandonato
Valutazione Personale (1/10): 7

In questa esplorazione vi porto all’interno della colonia Ca Roman, il cui vero nome è Colonia Marina Mater Dei di Ca Roman.

Storia

La colonia Ca Roman fu fatta costruire intorno agli anni trenta dalle suore Canossiane. La struttura si trova all’interno dell’oasi naturalistica di Ca Roman che fa parte dell’isola di Pellestrina nella laguna di Venezia. Nel 1966 la colonia fu colpita da una disastrosa alluvione che la distrusse e fu successivamente ricostruita.

Attualmente risulta completamente abbandonata. Ho letto di recente una proposta per riqualificare la colonia come resort di lusso, destino che sembra accomunare tutte le isole abbandonate attorno a Venezia.

La mia esplorazione

Anche oggi sono in compagnia di mio fratello di Urbex Venezia. Non ho molto tempo per visitare questa location, infatti oggi pomeriggio mi aspetta la visita all’isola abbandonata di Poveglia. Giro per tutti gli edifici, alcuni sono ridotti davvero male e non sono visitabili completamente a causa di cedimenti strutturali, eppure nonostante le stanze siano tutte vuote questo luogo lascia davvero il segno. All’interno di alcune stanze ho avuto la sensazione di non essere solo, soprattutto nella parte dei dormitori, inoltre sono successe anche cose strane alla mia fotocamera. È la prima volta che mi succede durante un’esplorazione.

Oltre agli scheletri degli edifici non c’è molto altro da vedere, le stanze sono vuote e non ci sono oggetti. Considero comunque molto interessante la visita e sono contento di aver fatto questa deviazione andando verso Poveglia. Alla fine quindi ho deciso di dare un bel voto a questa colonia.

Nell’isola oltre ai resti della colonia ci sono anche numerose fortificazioni militari, infatti l’isola di Ca Roman si trova in una posizione strategica dal punto di vista militare. Per Mancanza di tempo però non sono riuscito a visitarle. Mi piacerebbe tornarci con calma per visitare l’intera colonia e le fortificazioni militari.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.