Villa del Cavaliere Abbandonata
Tipologia: Villa Abbandonata
Causa dell'abbandono: Sconosciuta
Data esplorazione: 05/2019
Condizioni: Pessime
Stato Attuale: Abbandonato
Valutazione Personale (1/10): 6

Questa esplorazione mi porta in uno dei luoghi più famosi del panorama Urbex italiano: La villa del cavaliere.Chiamata cosi per via di un finto attestato da cavaliere della Repubblica Italia appeso ad un muro, che purtroppo ora non c’è più.

Storia

Questa villa in stile liberty è stata costruita da un conte della zona per ospitare i suoi assistiti. Nel 1969 fu ristrutturata e all’interno vennero fatti costruire diversi appartamenti senza però modificarne la particolare struttura architettonica. La caratteristica principale della villa del cavaliere è la sua facciata a “forchetta” che la rende diversa da qualsiasi altro palazzo. Oggi risulta abbandonata e riporta numerosi danni strutturali, dovuti probabilmente al terremoto oppure a qualche frana, frequenti in quei territori.

La mia esplorazione

Ad accompagnarmi oggi c’è la mia ragazza ed i cari amici di Urbex Silence Venezia. L’esplorazione parte malissimo. C’è il diluvio universale e il mio zaino porta attrezzatura non è impermeabile. Decido comunque insieme ai miei compagni di avventura di iniziare l’esplorazione proteggendo l’attrezzatura con un ombrello. Entriamo nella prima parte della casa proprio passando dalla porta della facciata a “forchetta”. Ci troviamo nell’ala dedicata agli appartamenti, la zona più colpita dai danni strutturali. Non c’è molto da vedere, non tiriamo nemmeno fuori le macchinette e proseguiamo verso la parte più bella della villa, cioè l’abitazione dei proprietari.

Appena entrati, notiamo con estremo dispiacere che tutti gli oggetti che rendevano unica questa villa sono stati portati via dai soliti sciacalli simpaticoni. Proviamo anche a cercare il famoso falso attestato di cavaliere del lavoro, ma purtroppo hanno portato via pure quello. Nonostante tutto le stanze sono molto belle e fotogeniche e anche con una pessima luce sono soddisfatto delle foto scattate.

Ci spostiamo quindi al piano sopra e completiamo l’esplorazione della parte interna. Ovviamente non potevamo andare vie senza almeno una foto della famosa facciata. Armato di ombrello quindi decido di sfidare il diluvio e di andare a fotografare la piscina e appunto la facciata.

Alla fine un po delusi torniamo alla macchina bagnati fradici e infreddoliti, ma contenti di aver visto questa famosa location.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.

Condividi Questa Gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *