Zuccherificio Eridania Abbandonato
Tipologia: Fabbrica abbandonata
Causa dell'abbandono:
Data esplorazione: 12/2017
Condizioni: Pessime
Stato Attuale: In Demolizione
Valutazione Personale (1/10): 6

L’esplorazione di oggi mi porta allo zuccherificio Eridania di Verona. Uno dei tanti zuccherifici abbandonati sparsi per l’Italia.

Storia

Lo zuccherificio è stato inaugurato nel 1900, ma diventa pienamente operativo nel 1901, il committente è la ” Società anonima degli zuccherifici veronesi riuniti in Sambonifacio e Cologna Veneta”. Nel 1930 la proprietà passa ad Eridania. La fabbrica rimane attiva fino al 1968 circa. (Fonte L’Arena)

Aggiornamento del 07/2019: è stato approvato un piano di recupero, e sono già iniziati i lavori di demolizione.

La mia esplorazione

In questa esplorazione sono con mio fratello e con un amico. Entro nel giardino della fabbrica, cerco di farmi largo tra le ortiche che qui raggiungono dimensioni davvero notevoli. Mi trovo davanti la parte centrale della fabbrica, è veramente imponente e sembra impossibile che possa vere più di cento anni. Voglio lasciare per ultima la fabbrica, come quando mangio la pizza partendo dai bordi per lasciarmi la parte migliore alla fine. Esploro prima le costruzione che costeggiano lo zuccherificio sono pieni di spazzatura ma nulla di interessante.

Finalmente è giunto il momento di vedere la fabbrica principale, entro e mi trovo davanti l’area dei forni, proseguo oltre e arrivo al salone principale. La vista è mozzafiato, le vetrate rotte lasciano passare raggi di luce creando uno spettacolo suggestivo. Il resto è tutto vuoto ma credetemi, vale la pena vedere quel salone in tutta la sua centenaria grandezza.

Lo Zuccherificio Eridania abbandonato di Verona quindi si merita la sufficienza nonostante sia vuoto. Lo consiglio se si vuole avere la sensazione di camminare nella storia industriale italiana.

Buona visione.

Vuoi una foto a risoluzione originale? Contattami tramite e-mail oppure sui Social Network.

Condividi Questa Gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *